GLI ITALIANI SONO SEMPRE PIU’ VEGETARIANI

12 Settembre 2016

Un’approfondita ricerca di Nielsen “Global Health and Ingredient-Sentiment” e “Global Out-of-Home Dining” condotte su un campione di oltre 30.000 individui in 61 Paesi tra l’agosto 2015 e marzo 2016, ha fatto emergere alcune tendenze degli italiani sul rapporto con il cibo.

Un’approfondita ricerca di Nielsen “Global Health and Ingredient-Sentiment” e “Global Out-of-Home Dining” condotte su un campione di oltre 30.000 individui in 61 Paesi tra l’agosto 2015 e marzo 2016, ha fatto emergere alcune tendenze degli italiani sul rapporto con il cibo.
Il 67% si dichiarano preoccupati degli ingredienti artificiali contenuti nei cibi. In Spagna sono il 60%, nel Regno Unito il 55%, in Germania il 53%. Il 21% vorrebbe sugli scaffali dei supermercati più alimenti alternativi alla carne composti da proteine di origine vegetale, rispetto al 15% della media EU. Per il 66% dei consumatori italiani il cibo fatto in casa è considerato più sano e per il 62% più sicuro.
Il 63% del campione afferma di essere attento all’ alimentazione per prevenire alcune malattie croniche (obesità, diabete, colesterolo alto, ipertensione) mentre il 53% si dichiara disponibile a pagare un prezzo più alto per cibi che non contengono alimenti indesiderati.